Bambini a scuola da soli o accompagnati? Grazie alle nuove app ladesso è possibile l'accompagnamento a distanza

A scuola da soli o accompagnati?

Cambiano i tempi ma la tecnologia attinge dalle vecchie e sane abitudini del passato. Se la possibilità di ripulire l’aria con un’App ci rende giustamente scettici, l’ opportunità di risparmiare tempo grazie all’innovazione ci alletta. Soprattutto quando un software all’avanguardia, grazie ai sistemi di localizzazione GPS, ci permette di accompagnare i nostri figli a scuola direttamente dall’ufficio.

child_1

 

Spesso i nonni raccontano storie. Sebbene guerra, fame e duri sacrifici tendano di frequente a caratterizzare la narrazione, il vero elemento comune tra i diversi vissuti resta senz’altro la serenità con cui certe azioni venivano ripetute nel quotidiano. Andare a scuola da soli, badare alla casa ed ai fratelli più piccoli, fare commissioni per conto dei propri genitori, non erano considerati impegni troppo onerosi per un ragazzino di 10 anni. Le strade erano meno trafficate, le automobili costituivano ancora un privilegio per pochi eletti ed il tasso di criminalità era decisamente più basso di quello odierno. Facile capire perchè i nostri nonni venissero responsabilizzati già in tenera età e gli “adulti” vivessero la cosa in modo del tutto normale.

Cosa è cambiato?
La vita in città richiede oggi un’organizzazione completamente diversa rispetto al passato. Tralasciando per un attimo il processo di adattamento ed i cambiamenti fisologici insiti nel genere umano, dobbiamo ammettere che le molteplici trasformazioni subìte dalla società, si sono spesso tradotte in nuovi pericoli per la stessa collettività. L’aumento della popolazione mondiale e la conseguente espansione dell’urbanizzazione ad esempio, hanno comportato un incremento del 100% degli spostamenti su mezzi motorizzati. Oggi necessitiamo di politiche mirate ed iniziative ad hoc per creare percorsi sicuri, volti a consentire ai ragazzi maggiore libertà di movimento e d’azione. Una deriva del genere sarebbe stata impensabile agli esordi del 900.

Perchè un’App dovrebbe farci tornare alle vecchie abitudini?
Stare in apprensione non migliora certo la qualità delle nostre vite, già logorate da stress e preoccupazioni in passato inesistenti. Si passa dallo sfruttamento sul luogo di lavoro al traffico dell’ora di punta, dalla disorganizzazione della pubblica amministrazione, alla criminalità organizzata e tutte le ingiustizie che ne conseguono, dal non riuscire a risparmiare a causa del mutuo, all’opulenza delle classi dirigenti. In un marasma privo di qualsiasi garanzia, disporre di un efficace supporto morale, psicologico ma soprattutto “fisico”, rappresenta un vantaggio senza pari. Genitori con un comune impiego e dunque una retribuzione media, in assenza dell’aiuto offerto dai parenti, attualmente unico paracadute gratuito per famiglie in difficoltà, sono costretti a rivolgersi ad estranei pur di non lasciare i propri figli da soli. Se un’App verificata ed affidabile fosse in grado di seguirli ovunque in tutta sicurezza, perchè allora non darsi una chance in più? Ne trarrebbero vantaggio sia i bambini che gli adulti.

I vantaggi dei sensori per i bambini
Scuole, parchi, ludoteche sarebbero finalmente piene di bambini felici e al tempo stesso più autonomi. Un’utopia? Affatto. Non esiste alcuna norma che vieti ad un genitore di mandare i propri figli a scuola da soli, vige piuttosto una legge non detta ma universalmente riconosciuta, che impone di proteggerli in quanto minori (art. 591 c.p). E su questo siamo tutti d’accordo. Il percorso casa-scuola, come quello casa-parco o casa-sport però, oggi possono essere monitorati con il Gps, ma anche con i sensori Wi-fi e Bluetooth. Un’app che li adoperi tutti e tre potrebbe rivelarsi uno strumento estremamente utile, volto proprio a controllare i più piccoli, non certo ad abbandonarli.

I vantaggi del Gps per le mamme
Bambini felici e mamme decisamente meno stressate.Oltre ad avere più tempo per sè, madri e padri potrebbero osservare a distanza movimenti e preferenze del bambino, monitorando i suoi percorsi direttamente dall’ufficio o qualsiasi altro luogo. Inoltre grazie agli allarmi attivabili in caso di pericolo, sarà possibile rintracciare la persona ed offrirle soccorso in tempo reale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *